Travel Hub di Lenovo con alimentazione USB-C

L’uso del personal computer è ormai comune a tutte le età o categorie sociali.

La rivoluzione informatica degli ultimi decenni ha fatto sì che i PC si diffondessero con una velocità sorprendente, fino a conquistare gli ambienti di lavoro prima, e domestici in seguito.

Ogni PC, per funzionare, ha bisogno di un supporto di memorizzazione o, più comunemente, una docking station.

Questa componente, che a dipendenza delle caratteristiche prende il nome di hard disk, è necessario affinché il PC possa mantenere i dati pronti per essere consultati: siano questi indispensabili per il funzionamento della macchina; siano invece stati scritti da noi, per esempio documenti di testo o immagini.

Una docking station è utile per mettere in comunicazione più supporti di memoria, o semplicemente per collegare un hard disk drive a un PC senza doverlo smontare e senza dover intervenire sui collegamenti interni.

Le applicazioni sono tantissime: basti pensare a chi per lavoro sposta i propri dati da un computer all’altro.

Ogni docking station può essere più o meno adatta per un PC, a seconda delle esigenze. Ma cos’è una Docking Station?

Le docking station non sono tutte uguali.

Non a livello di qualità, che comunque può essere più o meno valida, ma in relazione alle funzioni per cui ogni modello viene ideato: sia ad uso aziendale che domestico.

Hai un portatile che ogni volta che ti sposti uscendo dal posto di lavoro o da casa devi scollegare?

Ed è li che ha inizio il combattimento tra cavi, tutte le periferiche, alimentazione e altro ancora. La Soluzione c’è ed esiste, ogni PC ha una sua docking station portatile.

Le docking station hanno anche la particolarità di avere connessioni extra, diverse USB, connessione LAN, jack cuffie e audio, HDMI, monitor; il tutto ovviamente, oltre alla connessione con l’alimentatore.

 

Tags:

Siamo felici di sapere cosa ne pensi

Leave a reply

B2B Arcadia Tecnologie
Logo
Register New Account
Reset Password
Compare items
  • Total (0)
Compare
0